Tamburi, danze…e fuoco!

DSC_0048maschera del kankourangDSC_0053DSC_0041

Il 24 aprile si è tenuta l’apertura ufficiale del FESCUM (Festival delle culture di Mbour), di fronte alla Mairie sulla strada principale. “Il Fescum è un’occasione per valorizzare tutte le diversità artistiche, etniche e culturali della città di Mbour” ha sottolineato alla conferenza stampa Babacar Mbegue, consigliere municipale e coordinatore del festival “Vogliamo fare di questa manifestazione un vero e proprio prodotto economico che possa favorire efficacemente lo sviluppo di Mbour e contribuire alla promozione del turismo”. Ed effettivamente spettacolare è stata la sfilata che ha visto esibirsi i rappresentanti dei diversi gruppi etnici che convivono ormai stabilmente nella città: hanno aperto il definlé i Lebou, etnia che costituisce circa il 2% della popolazione senegalese. Diffusa soprattutto nella zona di Dakar e nell’isola di Capo Verde, l’etnia Lebou è originariamente composta da un popolo di pescatori, famosi per la loro temerarietà nell’affrontare il mare. E difatti nel corte, con una piroga e delle reti, accompagnata da canti e danze, è stata presentata una tipica scena di pesca. A seguire una colorata esibizione del Poular, uomini de deserto, etnia nomade di allevatori di origine sconosciuta. E’ stata poi la volta dei Serere, popolo di agricoltori e coltivatori, originario della Mauritania, composto da una cospicua percentuale di cattolici, e della loro scatenata danza: lo nguel. A sfilare in seguito le donne Maure, anche questo gruppo etnico originario della Mauritania, famoso per la lavorazione di argento e pelli e per la raffinatezza dei loro tessuti. Ancora i Bambara con i tipici tamburi battenti, i Toucouleur, primi abitanti  della valle del Senegal e primo popolo a convertirsi all’Islam. La sfilata si è conclusa con l’attesa esibizione del Kumpa, l’uomo albero, maschera Diola simbolo di protezione, che danza ricoperto interamente da filamenti di corteccia. Esibizione con tanto di sfortunato colpo di scena dato parte della corteccia si è incendiata sulle ultime battute della danza con il fuoco!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...